F O R M A | Le migliori 5 facoltà di architettura a Londra
Se state pensando a una triennale o un master di architettura a Londra, non è mai troppo presto per farsi un’idea dell’offerta didattica della capitale. Mentre lavorate sul vostro portfolio e valutate se fare il grande passo, fatevi ispirare dalla classifica “dietro le quinte” di FORMA.
architettura architetto londra uk universita' facolta' scuole college classifica studiare migliori top
1067
post-template-default,single,single-post,postid-1067,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Le migliori 5 facoltà di architettura a Londra

Se state pensando a una triennale o un master di architettura a Londra, non è mai troppo presto per farsi un’idea dell’offerta didattica della capitale. Mentre lavorate sul vostro portfolio e valutate se fare il grande passo, fatevi ispirare dalla classifica “dietro le quinte” di FORMA.

5) LSA – London School of Architecture

Beneficio del dubbio per la giovane età, ma cresce bene. L’idea alla base di questa università monodisciplinare fondata nel 2012 è creare una struttura didattica dove il confine tra accademia e mondo del lavoro è demolito in partenza.

Fondata grazie alla chiamata alle armi di un think-tank di architetti stanchi dei modelli educativi classici e supportata da finanziatori del settore costruzioni e luxury, la scuola ora collabora direttamente con grandi studi come Grimshaw, PDP, Rogers Stirk Harbour + Partners e AHMM. Per ora la LSA offre solo bienni di specializzazione. Il modello del curriculum studi è unico e sperimentale, ma a giudicare dai risultati dei primi laureati sembra che il collaudo proceda bene.

La squadra dei professori ha un giusto mix di grandi nomi e nuovi talenti internazionali e le aule sono a Somerset House, forse il più bel palazzo neoclassico di Londra. La materia prima non manca. Lo spirito è giovane e fresco. La LSA sarà presto una contendente per il podio. Scommettete?

4) The Cass School of Architecture – London Metropolitan University

Una perla nell’East End. Per molti anni dietro solo a Cambridge e le due regine di Londra nelle classifiche ufficiali, la Sir John Cass School of Architecture and Design continua ad essere una delle mete preferite da studenti internazionali e ricercatori. Tra i professori del “Bauhaus di Aldgate” spiccano Peter St John, Florian Beigel, Mark Brearley e il direttore della scuola Signy Svalastoga.  

Al momento la facoltà è situata in un crocevia creativo a metà tra Shoreditch e Whitechapel e assorbe tutte le influenze positive della comunità locale di artisti e designer. La London Metropolitan University ha però in programma di accorpare tutte le facoltà in un unico campus in un’altra zona della città, decisione che ha scatenato reazioni molto forti nel corpo docenti e negli studenti.  E’ presto per giudicare l’impatto che il trasloco avrà sulla qualità dell’ambiente accademico, ma gli ingredienti per continuare bene ci sono tutti.

3) University of Westminster

Un’università con i piedi per terra e una forte attenzione alle nuove frontiere della professione. Oltre ai Bachelor e Master Degree in architettura l’offerta formativa include corsi di Interior Design, Real Estate e corsi incentrati sul Building Information Management (BIM), la lingua progettuale de rigueur per tutti gli architetti del futuro. Per chi lavora già nel settore la University of Westminster offre un’ampia scelta di corsi di aggiornamento accreditati da tutti gli organi professionali del Regno Unito.

Oltre ad una solida base didattica e ottimi laboratori, non mancano nomi di spicco nel corpo docenti. Sadie Morgan, vincitrice con il suo studio dRMM dello Stirling Prize 2017, Susannah Hagan, David Dernie e Sean Griffiths sono alcuni dei professionisti e accademici che aiutano gli studenti a trovare un equilibrio tra creatività e pragmaticità.

Con aule e laboratori nel cuore della capitale e molta attenzione nell’aiutare gli studenti ad ambientarsi in città, la facoltà di Marylebone continua a farsi spazio nella scena internazionale.

2) University of the Arts London – Central Saint Martins

Il manifesto della facoltà di “Spatial Practices” sprona a diventare critici attivi prima che architetti. La radicalità del taglio didattico è bilanciata da una forte connessione con il mercato del lavoro, in particolare con fondazioni, enti culturali nazionali e amministrazioni locali. Non mancano collaborazioni con firme dell’alta moda e grandi studi internazionali.  Con un curriculum dove arte e architettura si influenzano a vicenda, la Central Saint Martins si conferma destinazione preferita da chi vuole immergersi nelle avanguardie.

Il campus è vicino alla stazione di King’s Cross, in un’area in forte espansione urbanistica dove verrà costruita anche la nuova sede europea di Google. Tra gli altri corsi offerti a Granary Square spiccano Moda, Arti Performative e Design della Comunicazione. Una passeggiata, anche virtuale, negli spazi della UAL può aiutare a scegliere la strada migliore.

1) UCL – Bartlett School of Architecture & AA School

PC o Mac? Canon o Nikon? Bartlett o AA School? Qui non si tratta di scegliere università alternative ma religioni diverse.  Chi professa l’architettura parametrica, la ricerca radicale e la purezza del gesto troverà nelle aule della Architectural Association il santuario ideale. Chi crede nel razionalismo estetico, la pratica assidua e la multidisciplinarietà si sentirà a casa nelle sale della UCL.

Entrambe hanno dato forma a divinità dell’architettura. Entrambe sono sempre un passo più avanti della concorrenza. Ogni paragone è destinato ad essere spurio e il pari merito è l’unico antidoto ad una guerra d’opinione senza fine. Meglio spendere energie nel prepare il portfolio e la vostra application. La fila per entrare nell’Olimpo è lunga e i posti sono limitati.

Ti e’ piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie di FORMA direttamente via mail.

Tags:


YOU MIGHT BE INTERESTED ALSO